Importare dati utilizzando un file

È possibile importare campagne da altri programmi pubblicitari mediante un file.

Se si dispone già di campagne in altri programmi pubblicitari online, è possibile importare i dati in Microsoft Advertising utilizzando un file. È disponibile un modello di importazione da compilare manualmente con le informazioni della campagna per poi importarlo in Microsoft Advertising.

Informazioni utili sul file

  • Deve essere un file Excel, CSV (valori delimitati da virgole) o TSV (valori delimitati da tabulazioni).
  • Affinché vengano riconosciute, le intestazioni delle colonne importate devono essere nel formato di Google Ads o Microsoft Advertising.
  • Durante l'importazione, le parole chiave duplicate vengono ignorate. Ad esempio, "Apple" e "apple" sono duplicate e verranno quindi ignorate.
  • Le parole come "gioco d'azzardo" o "arma" possono richiedere ulteriori verifiche, quindi vengono sottoposte a revisione editoriale e ignorate durante l'importazione oppure sottoposte a revisione editoriale dopo l'importazione.

Creare il file mediante un modello di Microsoft Advertising

È innanzitutto necessario scaricare il modello da Microsoft Advertising e quindi è possibile aggiungere i dati.

  1. Nel menu superiore selezionare Importa > Importa da file.
  2. Selezionare Scarica modello di importazione.
  3. Compilare il modello con i dati della campagna.
  4. Selezionare File e quindi Salva con nome.
  5. Assegnare un nome al modello di importazione. Utilizzare il nome tra virgolette e includere .csv alla fine. Ad esempio, "NomeFile.csv". Le virgolette non verranno visualizzate nel nome del file finale, ma servono per impedire a Excel di aggiungere ".txt" al nome del file.

Importare il file in Microsoft Advertising

  1. Nel menu superiore selezionare Importa > Importa da file.
  2. Se negli ultimi 90 giorni è stata eseguita l'importazione da un file, verrà visualizzata una tabella che indica il valore di Data/Ora e File caricato importato insieme a:
    Nome di colonnaDescrizione
    Riepilogo Mostra il numero di entità importate correttamente e quante presentavano errori. Fare clic sui puntini di sospensionepuntini di sospensione per visualizzare i dettagli.
    AzioniSe si verificano errori, viene visualizzato un collegamento per scaricare il file degli errori che è possibile esaminare.
  3. Selezionare Sfoglia e aprire il file.
  4. Scegliere il formato Microsoft Advertising o il formato Google.
  5. Selezionare Continua.
  6. Utilizzare gli elenchi a discesa in Verifica corrispondenza colonne per modificare eventuali intestazioni di colonna di Microsoft Advertising in modo che corrispondano a quelle del file di importazione.
  7. Selezionare Continua.
  8. Selezionare le opzioni appropriate in Cosa importare, Offerte e budget e Altre opzioni.
  9. Selezionare Importa.
  10. Esaminare il Riepilogo importazione per verificare quali entità sono state aggiunte di recente o aggiornate oppure non è stato possibile importare (ovvero sono state ignorate).
  11. Se si desidera esaminare i dettagli delle campagne e apportare modifiche, selezionare Visualizza campagne importate.
Note
  • Le colonne prive di corrispondenza non verranno importate.
  • È possibile modificare gli URL di destinazione e scegliere di condividere set di estensioni annuncio identici tra campagne.
  • Non è possibile aggiornare o eliminare le estensioni annuncio esistenti tramite l'importazione di un file.

Importazione di file con impostazioni locali diverse

A causa di alcune incoerenze tra i punti e le virgole decimali presenti con le impostazioni locali europee in Microsoft Advertising e/o nel sistema operativo, è consigliabile seguire le istruzioni seguenti, che si applicano se il file aggiornato è basato sul file di report scaricato da Microsoft Advertising.

Nota

Esaminare il delimitatore decimale dei valori numerici nella griglia di anteprima dei dati durante il passaggio Verifica corrispondenza colonne prima dell'importazione per assicurarsi che corrisponda alle impostazioni locali dell'account Microsoft Advertising.

Se Microsoft Advertising e il sistema operativo sono entrambi configurati con impostazioni locali europee,

  1. Scaricare il file con un punto decimale come delimitatore.
  2. Aprire il file utilizzando Excel, che convertirà i punti decimali in virgole.
  3. Salvarlo come "file di testo (delimitato da tabulazione)", che consente di modificare il documento mantenendo le virgole.
  4. Rinominare il file TXT in TSV.
  5. Importare il file come file TSV.

Se solo Microsoft Advertising è configurato con impostazioni locali europee, sovrascrivere le impostazioni in Excel e seguire i passaggi seguenti.

Se solo il sistema operativo è configurato con impostazioni locali europee, salvare il file come file Excel. Excel non modifica le virgole, pertanto è possibile apportare le modifiche liberamente.

See more videos...