Quali elementi vengono importati da Google Ads

In caso di importazione da Google Ads, viene inclusa la maggior parte delle informazioni delle campagne. Di seguito è disponibile un elenco dei dati importati e di alcune eccezioni.
Importante
  • A partire dal prossimo anno, non sarà più possibile creare nuovi strumenti di personalizzazione o modificare quelli esistenti per gli annunci di testo espansi. D'ora in avanti, creare annunci di ricerca reattivi.
  • Altre informazioni su questa modifica
Nota

Importeremo le Google Ads campagne Performance Max come campagne di acquisto intelligenti o campagne di ricerca. Se è stato aggiunto un account Merchant Center durante la creazione della campagna Google Ads, importeremo le campagne Performance Max come campagne acquisti intelligenti, ma senza un account Merchant Center le importeremo come campagne di ricerca. Altre informazioni su come importare le campagne di Performance Max.

Dopo aver importato le campagne da Google Ads, è possibile controllare lo stato dell'importazione, esaminare i log degli errori, nonché modificare, sospendere o eliminare la pianificazione dell'importazione. Tenere presente che non tutte le informazioni verranno importate, anche se ciò non significa che non siano supportate in Microsoft Advertising. Dopo l'importazione, è consigliabile verificare le campagne per assicurarsi che siano pronte e aggiungere nuovamente le informazioni che mancano dalle campagne.

Elementi da controllare durante l'importazione

Alcune situazioni specifiche richiedono particolare attenzione durante l'importazione. Se si stanno importando gli elementi elencati di seguito, assicurarsi di verificare le informazioni seguenti.

Distribuzione dell'annuncio (rete)expando image

La distribuzione dell'annuncio consente di definire dove visualizzare i propri annunci. Quando si importa un gruppo di annunci di Google Ads, viene mappato nei modi seguenti:

  • Se la rete è Search and Display Network, viene impostato su Ricerca.
  • Se la rete è Google Search Network, viene impostato su Ricerca.
Per altre informazioni, vedere Informazioni sulla distribuzione degli annunci.
Note
  • Se le rete è Google Search Network ed è selezionata l'opzione Includi partner di ricerca, Bing imposta come target tutte le reti di ricerca. (Ricerca di Bing, AOL, Yahoo e partner di ricerca su altri canali)
  • La ricerca su altri canali è disponibile solo in determinati paesi o aree geografiche. Per altre informazioni, vedere Che cos'è la rete di ricerca?.
  • Microsoft Advertising ha interrotto la visualizzazione degli annunci nella rete di contenuti.
Dati demografici target expando image

Importando i dati demografici target, è possibile raggiungere i clienti che rientrano con più probabilità all'interno dell'intervallo demografico scelto. Microsoft Advertising importa solo dati target sull'età e il genere, e non i dati sullo stato parentale o il reddito del nucleo familiare.

Microsoft Advertising corrisponde alla maggior parte dei dati demografici target Google Ads scelti. Tuttavia, ci sono delle differenze che possono essere analizzate nelle tabelle riportate di seguito.

gruppi d'etàGoogle Ads gruppi d'etàMicrosoft Advertising
18-24 18-24
25-34 25-34
35-44 35-49
55-64 50-64
65+ 65+
Sconosciuto Non importato
Gruppi di sessoGoogle Ads Gruppi di sessoMicrosoft Advertising
Uomo Uomo
Donna Donna
Sconosciuto Non importato
Importante

Il gruppo di età 45-54 di Google Ads non viene importato in Microsoft Advertising.

Targeting gruppo di destinatariexpando image

I gruppi di destinatari sono gruppi di potenziali clienti che è possibile selezionare come target. Importando i gruppi di destinatari da Google Ads è possibile migliorare il rendimento della campagna raggiungendo le persone che visualizzano il sito Web tramite Bing.

Destinatari: domande frequenti

Quali tipi di gruppi di destinatari è possibile importare da Google Ads? expando image
Nota

Si tenga presente che gli elenchi di gruppi di destinatari che hanno gli attributi seguenti non verranno importati da Google Ads:

  • Elenco di remarketing creato in Google Analytics

Di seguito sono disponibili gli elenchi senza tali attributi.

Tipo di gruppo di destinatari di Google Ads Elementi che vengono importati Elementi che non vengono importati
Affinità N/D Tutti gli elenchi
Utenti di app N/D Tutti gli elenchi
Elenchi combinati: Elenchi che utilizzano le condizioni AND, OR e NOT Elenchi che utilizzano solo la condizione NOT
Elenchi di clienti N/D Tutti gli elenchi
Dati demografici dettagliati N/D Tutti gli elenchi
Nel mercato Tutti gli elenchi N/D
Gruppi di destinatari simili Simili agli elenchi dei visitatori dei siti Web (denominati anche elenchi di remarketing basati su regole) che Microsoft Advertising supporta Simili agli elenchi che non sono basati sui visitatori dei siti Web (come gli elenchi di clienti)
Visitatori del sito Web (ovvero elenco di remarketing basato su regola) Elenchi del tipo seguente:
  • Visitatori di una pagina
  • Visitatori di una pagina che hanno visitato anche un'altra pagina
  • Visitatori di una pagina che non hanno visitato un'altra pagina
Elenchi del tipo seguente:
  • Visitatori di una pagina in date specifiche
  • Visitatori di una pagina con tag specifici
  • Creato usando parametri non supportati in Microsoft Advertising (ad esempio, ID tipo e categoria)
  • In base a una data specifica

Qualsiasi durata dell'appartenenza superiore a 180 giorni verrà ridotta a 180 giorni durante l'importazione.

Visitatori di YouTube N/D Tutti gli elenchi
Cosa succede quando si importa un singolo gruppo di destinatari nel mercato che non esiste in Microsoft Advertising? expando image
Quando si importa un determinato gruppo di destinatari sul mercato che non esiste in Microsoft Advertising, tutte le associazioni vengono mappate al gruppo di destinatari padre. Ad esempio, supponiamo di voler importare un gruppo o una campagna pubblicitaria con un pubblico, "&Accessori per abbigliamento/Papillona". Poiché il termine "papillon" non è supportato da Microsoft Advertising, tutte le associazioni con "papillon" verrebbero mappate al suo pubblico principale, "&Accessori per abbigliamento".
Cosa succede quando si importano più gruppi di destinatari nel mercato?expando image

Quando si importano più associazioni mappate allo stesso gruppo di destinatari sul mercato, vengono importate solo le associazioni con il gruppo di destinatari diretto. Si supponga ad esempio che si desideri importare un gruppo di annunci o una campagna con due associazioni di gruppo di destinatari:

  • La prima associazione è con "Accessori &per abbigliamento".
  • La seconda associazione è con "Accessori &per Abbigliamento/Cravatte".

Verrà importata solo la prima associazione del gruppo o della campagna pubblicitaria, perché può essere mappata direttamente sul pubblico "Accessori &per abbigliamento". L'altra associazione del gruppo di annunci o della campagna non verrà importata.

Importazione di più gruppi di destinatari sul mercato senza associazioni dirette

Quando si importano più associazioni mappate allo stesso gruppo di destinatari sul mercato e non sono disponibili associazioni dirette, verrà importata e mappata al gruppo di destinatari padre solo l'associazione che è attiva e dispone dell'incremento di offerta più elevato. Si supponga ad esempio che si desideri importare un gruppo di annunci o una campagna con tre associazioni di gruppi di destinatari, nessuna delle quali è disponibile in Microsoft Advertising:

  • La prima associazione è con "Abbigliamento & e accessori/Papillon", è attiva e ha un incremento di offerta del 20%.
  • La seconda associazione è con "Abbigliamento & Accessori/Cinture", è attiva e ha un incremento di offerta del 10%.
  • La terza associazione è con "Abbigliamento & Accessori/Braccialetti", è sospesa e ha un incremento di offerta del 30%.

Verrà importata solo la prima associazione del gruppo di annunci o della campagna perché di tutte le associazioni attive è quella con l'incremento di offerta più elevato. Le altre due associazioni del gruppo di annunci o della campagna non verranno importate.

Cosa succede quando si importano più gruppi di destinatari nel mercato senza associazioni dirette?expando image

Quando si importano più associazioni mappate allo stesso gruppo di destinatari sul mercato e non sono disponibili associazioni dirette, verrà importata e mappata al gruppo di destinatari padre solo l'associazione che è attiva e dispone dell'incremento di offerta più elevato. Si supponga ad esempio che si desideri importare un gruppo di annunci o una campagna con tre associazioni di gruppi di destinatari, nessuna delle quali è disponibile in Microsoft Advertising:

  • La prima associazione è con "Abbigliamento & e accessori/Papillon", è attiva e ha un incremento di offerta del 20%.
  • La seconda associazione è con "Abbigliamento & Accessori/Cinture", è attiva e ha un incremento di offerta del 10%.
  • La terza associazione è con "Abbigliamento & Accessori/Braccialetti", è sospesa e ha un incremento di offerta del 30%.

Verrà importata solo la prima associazione del gruppo di annunci o della campagna perché di tutte le associazioni attive è quella con l'incremento di offerta più elevato. Le altre due associazioni del gruppo di annunci o della campagna non verranno importate.

Come è possibile sapere quali associazioni di gruppi di destinatari nel mercato sono state mappate ai gruppi di destinatari padre?expando image
Dopo il completamento dell'importazione, le associazioni di gruppi di destinatari nel mercato e i relativi gruppi di destinatari padre vengono visualizzati in Riepilogo importazione nella pagina Importa campagne. Si noti che se si verificano problemi durante l'importazione, la tabella Log includerà un file degli errori da rivedere, nonché le opzioni impostate al momento dell'importazione.
Che cosa succede alle associazioni di gruppi di destinatari sul mercato se un gruppo di destinatari diventa disponibile in Microsoft Advertising?expando image
Se un gruppo di destinatari di Google Ads diventa disponibile in Microsoft Advertising, le relative associazioni vengono aggiornate automaticamente quando si esegue nuovamente l'importazione. Ad esempio, supponiamo di avere un gruppo di annunci Google Ads associato all'audience "Accessori &per abbigliamento/Papillon". Poiché "Papillon" è un pubblico non ancora supportato da Bing, le sue associazioni saranno mappate al pubblico padre, "Accessori &per abbigliamento". Tuttavia, quando "Papillon" sarà disponibile, Microsoft Advertising verrà eliminata l'associazione esistente, "Accessori & per abbigliamento", e verrà creata una nuova associazione, "Accessori & per abbigliamento/Papillon".
Come è possibile associare un tag UET? expando image

Un tag Universal Event Tracking (UET) registra le azioni degli utenti nel sito Web e invia tali informazioni a Microsoft Advertising. Se si importano elenchi di remarketing o altri gruppi di destinatari, è necessario associare un tag UET specifico a ciascuno. Se in Microsoft Advertising non è ancora presente un tag UET, quando si seleziona questa opzione ne verrà creato uno automaticamente.

  1. Quando si personalizzano le opzioni di importazione, in corrispondenza del tag UET selezionare Associare il tag UET seguente con un elenco di remarketing o un gruppo di destinatari qualsiasi che non sia stato in precedenza importato in Microsoft Advertising.
  2. Selezionare un tag UET esistente o crearne uno nuovo.
  3. Se si crea un tag, compilare i campi Nome tag e Descrizione tag.
Note
  • Le associazioni a livello di campagna verranno importate solo per le campagne della rete di ricerca.
  • Se per una determinata campagna esistono già associazioni a livello del gruppo di annunci in Microsoft Advertising, le associazioni a livello di campagna non verranno importate da Google Ads.
Offerte e budgetexpando image
Importante

Si tenga presente che l'opzione di importazione Aggiorna offerte e strategie di offerta è ora suddivisa in Aggiorna offerte e Aggiorna strategie di offerta. Anche se è stata apportata questa modifica, le impostazioni dell'offerta originale rimangono le stesse. È possibile personalizzare le impostazioni in qualsiasi momento nella sezione Offerte e budget delle opzioni di importazione.

Sia Microsoft Advertising sia Google Ads offrono all'utente la possibilità di limitare la spesa per la propria campagna su base giornaliera.

Microsoft Advertising dispone di requisiti minimi di offerta e di budget diversi da quelli di Google Ads. Per consentire l'importazione rapida di tutti i dati, le offerte o i budget che sono troppo bassi vengono aumentati per soddisfare i valori minimi richiesti. Questi valori minimi sono disponibili nella tabella seguente. Tenere presente che durante la configurazione dell'importazione è possibile rifiutare esplicitamente tali aumenti, ma in questo caso le campagne che non soddisfano tali requisiti minimi non verranno importate.

Offerte e budget minimi

Valuta Offerta minima

campagne di ricerca

Offerta minima

campagne di acquisti

Campagne di ricerca e acquisti

budget giornaliero minimo

Peso argentino (ARS) 0,05 0,05 0,05
Dollaro australiano (AUD) 0,01 0,01 0,05
Baht tailandese (THB) 0,14 0,14 2,00
Real brasiliano (BRL) 0,01 0,01 0,10
Dollaro canadese (CAD) 0,05 0,01 0,05
Peso cileno (CLP) 5,10 5,10 5,10
Peso colombiano (COP) 18,05 18,05 18,05
Corona danese (DKK) 0,06 0,06 0,06
Euro (EUR) 0,05 0,01 (solo Francia, Germania, Spagna, Svizzera, Austria, Belgio, Paesi Bassi, Italia e Svezia) 0,05
Dollaro di Hong Kong (HKD) 1,00 1,00 1,00
Rupia indiana (INR) 0,50 0,01 0,82
Rupia indonesiana (IDR) 35,00 35,00 480,00
Ringgit malaysiano (MYR) 0,01 0,01 0,15
Peso messicano (MXN) 0,14 0,14 0,14
Nuovo dollaro di Taiwan (TWD) 0,01 0,01 100,00
Dollaro neozelandese (NZD) 0,01 0,01 0,05
Corona norvegese (NOK) 0,06 0,06 0,06
Nuovo sol peruviano (PEN) 0,03 0,03 0,03
Peso filippino (PHP) 0,20 0,20 2,00
Zloty polacco (PLN) 0,01 0,01 0,10
Sterlina inglese (GBP) 0,05 0,01 0,05
Dollaro di Singapore (SGD) 0,01 0,01 0,11
Corona svedese (SEK) 0,07 0,07 0,07
Franco svizzero (CHF) 0,05 0,05 0,05
Rand sudafricano (ZAR) 0,01 0,01 0,10
Lira turca (TRY) 1 1 10
USA dollaro (USD) 0,05 0,01 0,05

Mancata corrispondenza della valuta

Se le valute impostate per l'account Google Ads e l'account Microsoft Advertising non corrispondono, è possibile convertire i dati della valuta in modo che corrispondano a quelli di Microsoft Advertising oppure rifiutare esplicitamente. Se si sceglie di rifiutare esplicitamente, è possibile modificare manualmente le offerte e i budget mediante le opzioni di importazione o al termine dell'importazione. Per modificare la valuta di un account già configurato, è necessario configurare un nuovo account. Se nel vecchio account sono presenti gruppi di annunci, annunci e impostazioni, è consigliabile esportarli dal vecchio account e importarli in quello nuovo.

Strategie di offerta expando image
Importante

Si tenga presente che l'opzione di importazione Aggiorna offerte e strategie di offerta è ora suddivisa in Aggiorna offerte e Aggiorna strategie di offerta. In tutte le importazioni nuove e pianificate l'opzione Aggiorna strategie di offerta è abilitata per impostazione predefinita. Per modificare questa impostazione, deselezionare Aggiorna strategie di offerta in Offerte e budget nelle opzioni di importazione.

Alcune strategie di offerta non sono supportate in Microsoft Advertising. In questi casi, per impostazione predefinita la strategia di offerta della campagna per i destinatari sarà CPC manuale e tutte le altre strategie di offerta della campagna verranno impostate automaticamente su CPC avanzato. Per ogni istanza, le offerte verranno impostate su un importo consigliato. Si tenga presente che è possibile aggiornare queste offerte dopo averle importate in Microsoft Advertising.

Note
  • Se si dispone di una campagna con gruppo di destinatari che utilizza strategie di offerta portfolio in Google Ads, verrà sempre importata come CPC manuale in Microsoft Advertising.
  • Se la strategia di offerta portfolio utilizza campagne di ricerca e campagne acquisti, verrà importata la maggior parte delle campagne con strategie di offerta portfolio e le altre verranno convertite in strategie di offerta singole.
  • Se i diversi tipi di campagna sono presenti in ugual numero, le campagne di ricerca avranno la priorità sulle campagne acquisti.
Targeting dispositivo expando image

Se non si scelgono personalizzazioni non verranno importati modificatori di offerta negativi per i target desktop (ad eccezione dei modificatori impostati su -100%). L'utilizzo del valore -100% equivale a rinunciare alla visualizzazione dei propri annunci sui desktop.

È possibile scegliere le personalizzazioni per modificare l'opzione predefinita e importare modificatori di offerta negativi.

Annunci di ricerca dinamiciexpando image
Nota

Per l'elenco dei paesi/aree geografiche in cui sono attualmente disponibili gli annunci di ricerca dinamici e per altre informazioni su come creare annunci di ricerca dinamici, vedere Annunci di ricerca dinamici.

Gli annunci di ricerca dinamici offrono un modo semplice e low touch per garantire che i clienti che eseguono ricerche nella Microsoft Search Network trovino i prodotti e i servizi dell'inserzionista.

Le campagne in modalità mista di Google Ads contengono annunci di ricerca dinamici e altri tipi di annunci (ad esempio, annunci di testo espansi). Se nel proprio mercato gli annunci di ricerca dinamici non sono ancora supportati da Microsoft Advertising, verranno importati solo gli altri tipi di annunci nei gruppi di annunci Standard. Quando gli annunci di ricerca dinamici saranno disponibili nel mercato, gli annunci di ricerca dinamici verranno importati nei gruppi di annunci Dinamici e gli altri tipi di annunci verranno importati nei gruppi di annunci Standard. Entrambi i tipi di gruppi di annunci verranno creati nelle campagne di ricerca.

Se si importano annunci di ricerca dinamici contenenti percorsi di URL visualizzati che superano i 15 caratteri, i percorsi verranno tagliati. Il resto dell'annuncio, compreso l'URL senza i percorsi troppo lunghi, rimarrà invariato.

Importazione di feed basati su asset

Se si desidera importare i feed basati su asset da Google Ads in Microsoft Advertising, il feed basato su asset sarà convertito automaticamente nei feed di pagina degli annunci di ricerca dinamici. Ciò può avvenire in tre modi:

  • Importazione di un nuovo feed basato su risorse: Verrà importato come un normale feed di pagina. Il nome del feed di pagina sarà quello di AssetSet di Google Ads.
  • Importazione di un feed di pagina esistente di cui viene eseguita la migrazione in Google Ads per un feed basato su asset con lo stesso nome:
    • Se si mantiene l'associazione del feed di pagina legacy, gli elementi del feed saranno uniti da entrambi i feed e quindi importati usando il nome del feed di pagina legacy.
    • Se si rimuove l'associazione del feed di pagina legacy, il feed di pagina Microsoft Advertising sarà coerente con quello nuovo di Google Ads.
  • Importazione di un feed di pagina esistente di cui viene eseguita la migrazione in Google Ads per un feed basato su asset con un nome diverso:
    • Se si mantiene l'associazione del feed di pagina legacy, saranno importati sia il feed di pagina di Google Ads sia il feed basato su asset come due feed di pagina diversi in Microsoft Advertising, mantenendo ciascuno il relativo nome di feed associato. Entrambi i feed saranno associati alla campagna.
    • Se si rimuove l'associazione del feed di pagina legacy, il feed basato su asset di Google Ads sarà importato come nuovo feed di pagina di Microsoft Advertising e associato alla campagna. Qualsiasi associazione tra il feed di pagina legacy e la campagna verrà rimossa.
Selezione target in base alla linguaexpando image

Lingue delle campagne e dei gruppi di annunci

Se si definiscono più lingue target, gruppi di annunci diversi della stessa campagna possono visualizzare gli annunci sui siti Web in lingue diverse. Durante un'importazione, le lingue delle campagne vengono impostate sulle lingue target di Google Ads supportate e le lingue dei gruppi di annunci vengono impostate automaticamente su Usa impostazioni campagna.

Microsoft Advertising supporta le lingue seguenti per gli annunci:

  • Albanese
  • Bosniaco
  • Bulgaro
  • Croato
  • Ceco
  • Danese
  • Olandese
  • Inglese
  • Estone
  • Finlandese
  • Francese
  • Tedesco
  • Greco
  • Ungherese
  • Islandese
  • Italiano
  • Lettone
  • Lituano
  • Macedone
  • Maltese
  • Norvegese
  • Polacco
  • Portoghese
  • Rumeno
  • Serbo
  • Slovacco
  • Sloveno
  • Spagnolo
  • Svedese
  • Cinese tradizionale
  • Turco

Se durante la reimportazione si sceglie di rifiutare esplicitamente gli aggiornamenti delle lingue target, è sufficiente deselezionare Lingue campagna e gruppo di annunci nelle opzioni di importazione. Se le lingue target vengono importate da Google Ads, ma le campagne di Microsoft Advertising non ne contengono affatto, tutte le lingue selezionate come target supportate verranno comunque importate indipendentemente dal fatto che siano stati rifiutati esplicitamente gli aggiornamenti delle lingue target. Se non sono supportate le lingue di destinazione importate da Google Ads, la campagna non verrà importata e verrà contrassegnata con il messaggio di errore "Lingue di destinazione non supportate".

Selezione del target in base alla località expando image

Quando si importano le campagne di Google Ads, i target località importati vengono abbinati automaticamente agli stessi target località in Microsoft Advertising. È tuttavia possibile che determinati target località di Google Ads (ad esempio le città più piccole) di Google Ads non siano supportati. Quando ciò succede, il target viene esteso automaticamente in modo che possa essere mappato a una località nelle vicinanze (ad esempio uno stato, un'area geografica o una provincia) in base ai dati geografici di Google Ads. Se il target località selezionato e quello espanso non sono supportati da Microsoft Advertising, nessuno dei due verrà importato.

Si supponga, ad esempio, di avere una campagna la Google Ads cui destinazione di posizione è impostata su una città A non supportata nello stato, nell'area o nella provincia B. In questo scenario verrà eseguito automaticamente il mapping alla località padre supportata, stato/area/provincia B. Se la città A e lo stato/area/provincia B non sono supportati da Microsoft Advertising, nessuna delle destinazioni di posizione verrà importata.

Rifiutare esplicitamente l'espansione dei target località

  1. Fare clic su Importa campagne nella parte superiore della pagina.
  2. Selezionare Importa da Google Ads.
  3. Fare clic su Accedi a Google.
  4. Selezionare la campagna di Google Ads che si desidera importare e quindi fare clic su Continua.
  5. In Scegli opzioni di importazione selezionare Non espandere i target località non supportati.

Si tenga presente che se si seleziona questa opzione, i target località non supportati non verranno importati, ma le campagne continueranno ad essere visualizzate in tutto il mondo senza i target località.

Sospendere campagne contenenti solo target località non supportati immediatamente dopo l'importazione

  1. Fare clic su Importa campagne nella parte superiore della pagina.
  2. Selezionare Importa da Google Ads.
  3. Fare clic su Accedi a Google.
  4. Selezionare la campagna di Google Ads che si desidera importare e quindi fare clic su Continua.
  5. In Scegli opzioni di importazione selezionare Sospendi campagne quando i target località importati non sono supportati.

Si tenga presente che se si seleziona questa opzione e una campagna contiene target località supportati e non supportati, la campagna non verrà sospesa e i target località supportati continueranno ad essere utilizzati.

Esaminare i target località importati

In Riepilogo importazione è possibile esaminare tutti i target località importati inclusi i target località non supportati che sono stati mappati a una località padre supportata. Se sono presenti elementi con errori, è possibile scaricare gli errori di importazione in un foglio di calcolo. Ogni target località non supportato che viene mappato a una località padre viene indicato con un avviso nel foglio di calcolo scaricato. È quindi possibile decidere di tenere il target località supportato, aggiornare il target località oppure eliminarlo.
Elenco di parole chiave negativeexpando image

È possibile utilizzare frasi di parole chiave o parole chiave negative per impedire che l'annuncio venga visualizzato quando una query di ricerca o altro input contiene le parole chiave specificate, ma non è pertinente al contenuto della pagina di destinazione. Con un elenco di parole chiave negative condiviso, è possibile applicare interi elenchi di parole chiave negative a più campagne e apportare modifiche alle campagne modificando un solo elenco. Quando è selezionata la casella di controllo accanto a Elenco parole chiave negative in Scegli opzioni di importazione, si verifica quanto segue:

  • Vengono importati tutti gli elenchi di parole chiave negative da Google Ads. Vengono aggiornati gli elenchi di parole chiave negative di Microsoft Advertising che hanno nomi uguali a quelli di Google Ads.
  • Le parole chiave negative di Microsoft Advertising e Google Ads vengono unite.
  • Microsoft Advertising associazioni vengono sovrascritte dalle associazioni di Google Ads correnti.
Campagne acquisti expando image

Prima di importare le campagne acquisti di Google nelle campagne acquisti di Microsoft Advertising, assicurarsi di creare un negozio Microsoft Merchant Center. Al momento dell'importazione sarà quindi necessario collegare il negozio alla campagna acquisti che si sta per importare.

Se si utilizza un catalogo di Google esistente, assicurarsi che il catalogo includa dati validi nel campo Paese/area geografica di vendita. Microsoft Advertising supporta i paesi/aree geografiche seguenti per questo campo:

  • Albania
  • Andorra
  • Argentina
  • Aruba
  • Australia
  • Austria
  • Bahamas
  • Bangladesh
  • Belgio
  • Bolivia
  • Bosnia ed Erzegovina
  • Brasile
  • Brunei
  • Bulgaria
  • Canada
  • Isole Cayman
  • Cile
  • Colombia
  • Costa Rica
  • Croazia
  • Cipro
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Dominica
  • Repubblica dominicana
  • Ecuador
  • El Salvador
  • Estonia
  • Figi
  • Finlandia
  • Francia
  • Guyana francese
  • Polinesia francese
  • Germania
  • Grecia
  • Guam
  • Guatemala
  • Guyana
  • Haiti
  • Honduras
  • Ungheria
  • Islanda
  • India
  • Indonesia
  • Irlanda
  • Italia
  • Lettonia
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malaysia
  • Maldive
  • Malta
  • Martinica
  • Messico
  • Monaco
  • Mongolia
  • Montenegro
  • Montserrat
  • Nepal
  • Paesi Bassi
  • Nuova Caledonia
  • Nuova Zelanda
  • Macedonia del Nord
  • Norvegia
  • Panamá
  • Papua Nuova Guinea
  • Paraguay
  • Perù
  • Filippine
  • Polonia
  • Portogallo
  • Portorico
  • Romania
  • San Marino
  • Serbia
  • Singapore
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Sudafrica
  • Sri Lanka
  • Svezia
  • Svizzera
  • Thailandia
  • Trinidad e Tobago
  • Turchia
  • Regno Unito
  • Stati Uniti
  • Uruguay
  • Città del Vaticano
  • Venezuela
  • Vietnam
Monitoraggio dell'URL expando image

Il monitoraggio dell'URL consente di scoprire come gli utenti raggiungono il sito Web aggiungendo parametri di monitoraggio in Microsoft Advertising e quindi utilizzando uno strumento di monitoraggio o un servizio di terze parti per analizzare i dati. Per fare in modo che i report siano precisi, è consigliabile controllare i modelli di monitoraggio, i parametri personalizzati, il suffisso dell'URL finale, utm_source e le altre impostazioni.

Se la campagna Google Ads utilizza il parametro utm_source, il valore per tale parametro è probabilmente "Google", "GoogleAds" o una variante chiusa come "googleshopping" o "GoogleAdsIndia". Questi valori verranno sostituiti da "bing". Ad esempio, http://www.example.com/?utm_source=google verrà importato come http://www.example.com/?utm_source=bing.

Elementi che non possono essere importati, ma possono essere creati nuovamente mediante Microsoft Advertising

  • Regole automatiche
  • Esclusioni IP
Nota

Ora è possibile importare da Google Ads:

  • 20.000 campagne
  • 10 milioni di gruppi di annunci
  • 20 milioni di parole chiave
  • 20 milioni di annunci
  • 5,5 milioni di parole chiave negative a livello di gruppo di annunci e di campagna combinate
  • 10 milione di partizioni prodotto del gruppo di annunci
  • Altre 200.000 entità combinate
  • 3 milioni di target

Elenco dettagliato di elementi importati e aggiornati

Importante
  • Aggiornare gli annunci di testo espansi agli annunci di ricerca reattivi entro il 1° febbraio 2023. Dopo questa data, non si potrà più creare nuovi annunci di testo espanso o modificare quelli esistenti. Per altre informazioni, vedere Informazioni sugli annunci di ricerca reattivi.
  • Per altre informazioni sui personalizzazione degli annunci per gli annunci di ricerca reattivi, vedi Informazioni sulla personalizzazione degli annunci per gli annunci di ricerca reattivi.
  • I feed pianificati continueranno a essere eseguiti e gli annunci di testo espanso esistenti che utilizzano feed di personalizzazione annunci continueranno a essere pubblicati. Sarà possibile visualizzare i report sulle relative prestazioni.
  • È possibile ancora sospendere, eseguire o rimuovere i feed di personalizzazione annunci esistenti.
  • Altre informazioni su questa modifica

Se si tratta della prima importazione o se si sta importando nuovamente una campagna esistente, è importante tenere traccia di tutti gli elementi che vengono trasferiti o aggiornati e di quelli che rimangono semplicemente invariati. Per semplificare l'operazione, fare riferimento all'elenco seguente per verificare quali elementi vengono trasferiti durante l'importazione iniziale e quali vengono aggiornati da Microsoft Advertising quando si ripete il processo.

Nota

Si noti che l'elenco seguente non include tutti gli elementi importati. Microsoft Advertising importa tutti i dati necessari per gestire le campagne in modo da offrire all'inserzionista la migliore esperienza possibile.

Entità principali importate e aggiornate per le campagne di ricerca

Campagneexpando image
Elementi Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Nome campagna: i nomi delle campagne in Microsoft Advertising non fanno distinzione tra maiuscole e minuscole. Se si esegue l'importazione o la reimportazione di campagne denominate "Vendita Caffè" e "vendita caffè" da Google Ads, viene visualizzato un messaggio di errore che segnala la presenza di un nome di campagna duplicato. Se invece si importa una campagna denominata "Vendita Caffè" in un account che include già una campagna denominata "vendita caffè", la campagna già esistente viene aggiornata perché il programma le gestisce come se fossero la stessa campagna. segno di spunta verde segno di spunta verde
Etichette campagne segno di spunta verde segno di spunta verde
Importo budget segno di spunta verde segno di spunta verde
Tipo di budget segno di spunta verde segno di spunta verde
Strategia di offerta: alcune strategie di offerta non sono supportate in Microsoft Advertising. Per le strategie di offerta non supportate, la strategia di offerta della campagna verrà impostata su CPC avanzato e per le offerte verrà impostato un importo consigliato da Microsoft Advertising. Si tenga presente che è possibile aggiornare queste offerte dopo averle importate in Microsoft Advertising. segno di spunta verde segno di spunta verde
Data di inizio/fine: tieni presente che Google Ads supporta le date di inizio e di fine a livello di campagna, mentre Microsoft Advertising le supporta solo a livello di gruppo di annunci. Ciò significa che l'intervallo di date a livello della campagna importata sostituirà l'intervallo di date del gruppo di annunci esistente in Microsoft Advertising. Si tenga inoltre presente che se la data di fine di una campagna importata è trascorsa, la data di fine per i gruppi di annunci della campagna verrà impostata su 1 gennaio 2050. segno di spunta verde segno di spunta verde
Stato segno di spunta verde segno di spunta verde
Modello monitoraggio segno di spunta verde segno di spunta verde
Parametri personalizzati segno di spunta verde segno di spunta verde
Fuso orario: quando si importa una campagna per la prima volta, viene usato il fuso orario a livello di account. In seguito, non è possibile modificare il fuso orario. segno di spunta verde
Tipo di campagna segno di spunta verde segno di spunta verde
Paese/area geografica di vendita segno di spunta verde segno di spunta verde
Note
  • Gli aggiornamenti del gruppo di annunci e della campagna vengono recuperati dalle importazioni precedenti in modo da corrispondere a quelli in Google Ads. Se questi elementi sono stati creati da un'importazione di Microsoft Advertising online dopo il 21 marzo 2016, verranno recuperati i loro aggiornamenti. Le campagne e i gruppi di annunci importati prima di tale data non verranno aggiornati. È invece possibile che vengano creati elementi nuovi o duplicati.
  • Se le campagne e i gruppi di annunci sono stati creati durante un'importazione mediante Microsoft Advertising Editor versione 11.25 o successiva, verranno recuperati i loro aggiornamenti. Si tenga presente che gli elementi scaricati in locale o importati mediante una versione precedente di Microsoft Advertising Editor non verranno aggiornati. È invece possibile che vengano creati elementi nuovi o duplicati.
  • Se il nome di una campagna di Google Ads corrisponde al nome di una campagna di Microsoft Advertising esistente, le due campagne verranno unite durante un'importazione.
Gruppi di annunciexpando image
Elementi Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Nome gruppo di annunci: i nomi dei gruppi di annunci in Microsoft Advertising non fanno distinzione tra maiuscole e minuscole. Se si esegue l'importazione o la reimportazione di gruppi di annunci denominati "Vendita Caffè" e "vendita caffè" da Google Ads, viene visualizzato un messaggio di errore che segnala la presenza di un nome di gruppo di annunci duplicato. Se invece si importa una campagna denominata "Vendita Caffè" in una campagna che include già un gruppo di annunci denominato "vendita caffè", la campagna già esistente viene aggiornata perché il programma li gestisce come se fossero lo stesso gruppi di annunci. segno di spunta verde segno di spunta verde
Etichette gruppi di annunci segno di spunta verde segno di spunta verde
Stato segno di spunta verde segno di spunta verde
Data di inizio/fine: tieni presente che Google Ads supporta le date di inizio e di fine a livello di campagna, mentre Microsoft Advertising le supporta solo a livello di gruppo di annunci. Ciò significa che l'intervallo di date a livello della campagna importata sostituirà l'intervallo di date del gruppo di annunci esistente in Microsoft Advertising. Si tenga inoltre presente che se la data di fine di una campagna importata è trascorsa, la data di fine per i gruppi di annunci della campagna verrà impostata su 1 gennaio 2050. segno di spunta verde segno di spunta verde
Medio (distribuzione degli annunci): la distribuzione degli annunci è la posizione in cui vuoi visualizzare i tuoi annunci. Quando si importa un gruppo di annunci di Google Ads, viene mappato nei modi seguenti:
  • Se la rete è Search and Display Network, viene impostato su Ricerca.
  • Se la rete è Display Network, non viene importato.
  • Se la rete è Google Search Network, viene impostato su Ricerca.
segno di spunta verde segno di spunta verde
Strategia di offerta: i gruppi di annunci utilizzeranno la strategia di offerta della campagna. Se il gruppo di annunci è impostato in modo esplicito su CPC manuale, verrà importato con il CPC manuale. segno di spunta verde segno di spunta verde
Modello di determinazione dei prezzi segno di spunta verde segno di spunta verde
Rotazione degli annunci: Appiattito dalla Google Ads campagna.
  • Ottimizzata per i clic e Ottimizzata per le conversioni sono mappate a Ottimizzata per i clic.
  • Ruota equamente e Ruota indefinitamente sono mappate a Ruota equamente.
  • Data di inizio e Data di fine non vengono importate.
segno di spunta verde
Offerta segno di spunta verde
Linguaggio: Appiattito dalla Google Ads campagna. Se sono presenti più lingue, viene selezionata quella con la quota di mercato massima. segno di spunta verde segno di spunta verde
Rettifiche offerta nativa segno di spunta verde
Modello monitoraggio segno di spunta verde segno di spunta verde
Parametri personalizzati segno di spunta verde segno di spunta verde
Note
  • Gli aggiornamenti del gruppo di annunci e della campagna vengono recuperati dalle importazioni precedenti in modo da corrispondere a quelli in Google Ads. Se questi elementi sono stati creati da un'importazione di Microsoft Advertising online dopo il 21 marzo 2016, verranno recuperati i loro aggiornamenti. Le campagne e i gruppi di annunci importati prima di tale data non verranno aggiornati. È invece possibile che vengano creati elementi nuovi o duplicati.
  • Se le campagne e i gruppi di annunci sono stati creati durante un'importazione mediante Microsoft Advertising Editor versione 11.25 o successiva, verranno recuperati i loro aggiornamenti. Si tenga presente che gli elementi scaricati in locale o importati mediante una versione precedente di Microsoft Advertising Editor non verranno aggiornati. Le campagne e i gruppi di annunci importati mediante una versione precedente non verranno aggiornati. È invece possibile che vengano creati elementi nuovi o duplicati.
  • Se il nome di una campagna di Google Ads corrisponde al nome di una campagna di Microsoft Advertising esistente, le due campagne verranno unite durante un'importazione.
Parole chiaveexpando image
Items Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Testo parola chiave segno di spunta verde segno di spunta verde
Tipo di corrispondenza: quando si importa una campagna per la prima volta, il tipo di corrispondenza viene importato. Successivamente il tipo di corrispondenza non viene aggiornato. segno di spunta verde
Offerta segno di spunta verde segno di spunta verde
Strategia di offerta: le parole chiave utilizzeranno la strategia di offerta del gruppo di annunci. Se la parola chiave è impostata in modo esplicito su CPC manuale, verrà importata con il CPC manuale. segno di spunta verde segno di spunta verde
Stato segno di spunta verde segno di spunta verde
Param1 segno di spunta verde
Param2 segno di spunta verde
Param3 segno di spunta verde
URL finale segno di spunta verde segno di spunta verde
URL mobile finale segno di spunta verde
Modello monitoraggio segno di spunta verde segno di spunta verde
Parametri personalizzati segno di spunta verde segno di spunta verde
Annunci di testo standardexpando image
Nota

Microsoft Advertising non supporta più l'importazione di annunci di testo standard da Google Ads. Se tuttavia gli annunci di testo standard sono stati importati prima del 3 agosto 2017 e si sceglie di importarli nuovamente, le modifiche dello stato (sospensione/ripresa) verranno importate da Google Ads.

Annunci di testo espansiexpando image
Elementi Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Titolo parte 1: Microsoft Advertising e Google Ads consentire 30 caratteri. In Google Ads si chiama titolo 1. segno di spunta verde segno di spunta verde
Titolo parte 2: Microsoft Advertising e Google Ads consentono 30 caratteri. In Google Ads si chiama titolo 2. segno di spunta verde segno di spunta verde
Titolo parte 3: Microsoft Advertising e Google Ads consentono 30 caratteri. In Google Ads si chiama titolo 3. segno di spunta verde segno di spunta verde
Descrizione: in Microsoft Advertising e Google Ads il limite massimo consentito è 90 caratteri. segno di spunta verde segno di spunta verde
Descrizione 2: in Microsoft Advertising e Google Ads la lunghezza massima consentita è 90 caratteri. segno di spunta verde segno di spunta verde
Percorso 1: in Microsoft Advertising e Google Ads la lunghezza massima consentita è 15 caratteri. segno di spunta verde segno di spunta verde
Percorso 2: in Microsoft Advertising e Google Ads la lunghezza massima consentita è 15 caratteri. segno di spunta verde segno di spunta verde
Parametri personalizzati URL segno di spunta verde segno di spunta verde
Modello monitoraggio segno di spunta verde segno di spunta verde
URL finale: in Microsoft Advertising il limite massimo di caratteri per l'host nell'URL è 35 caratteri. Ad esempio, se l'URL è http://www.edu.bing.co.uk/pages/one, l'host è www.edu.bing.co.uk e non può contenere più di 35 caratteri. Google Ads consente più di 35 caratteri per l'host nell'URL. segno di spunta verde segno di spunta verde
Etichette annunci segno di spunta verde segno di spunta verde
Nota

Se nell'importazione mancano annunci di testo espansi, assicurarsi di selezionare Feed dello strumento di personalizzazione annuncio nella sezione Feed delle opzioni di importazione. Provare quindi a eseguire nuovamente l'importazione.

Annunci prodottoexpando image
Items Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Stato segno di spunta verde
Promozione segno di spunta verde
Etichette annunci segno di spunta verde segno di spunta verde
Annunci di ricerca reattiviexpando image
Elementi Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
URL finale: in Microsoft Advertising il limite massimo di caratteri per l'host nell'URL è 35 caratteri. Ad esempio, se l'URL è http://www.edu.bing.co.uk/pages/one, l'host è www.edu.bing.co.uk e non può contenere più di 35 caratteri. Google Ads consente più di 35 caratteri per l'host nell'URL. segno di spunta verde segno di spunta verde
Titoli: verranno importati sia il testo che la posizione del pin. segno di spunta verde segno di spunta verde
Percorso: In Microsoft Advertising e Google Ads la lunghezza massima consentita è 15 caratteri. segno di spunta verde segno di spunta verde
Descrizioni segno di spunta verde segno di spunta verde
URL per dispositivi mobili segno di spunta verde segno di spunta verde
Modello monitoraggio segno di spunta verde segno di spunta verde
Suffisso URL finale segno di spunta verde segno di spunta verde
Parametri personalizzati segno di spunta verde segno di spunta verde
Nota

Si tenga presente che in ogni gruppo di annunci possono essere abilitati solo tre annunci di ricerca reattivi. Se si verificano problemi durante l'importazione degli annunci di ricerca reattivi da Google Ads:

  • Sospendere manualmente o eliminare i vecchi annunci di ricerca reattivi per fare spazio agli altri abilitati.
  • Scegliere Elimina gli elementi che sono stati rimossi dall'account Google Ads nelle opzioni di importazione.
Ulteriori informazioni sugli annunci di ricerca reattivi.
Etichetteexpando image
Items Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Nome etichetta segno di spunta verde segno di spunta verde
Colore etichetta segno di spunta verde segno di spunta verde
Descrizione etichetta segno di spunta verde segno di spunta verde

Scegliendo l'opzione di importazione appropriata, è possibile determinare quali elementi vengono importati in Microsoft Advertising per la prima volta, quali vengono aggiornati da un'importazione precedente e quali vengono lasciati invariati. Di seguito vengono illustrati gli obiettivi dell'importazione e le opzioni che è necessario scegliere per raggiungerli.

Qual è l'obiettivo dell'importazione? Quali opzioni di importazione è necessario scegliere?
Importare le nuove etichette e aggiornare quelle esistenti. Selezionare Etichette in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising e Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Importare le nuove etichette e ignorare l'aggiornamento di quelle esistenti. Selezionare Etichette in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising. Deselezionare Etichette in Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Ignorare le nuove etichette e importare gli aggiornamenti alle etichette esistenti. Selezionare Etichette in Aggiornamenti agli elementi esistenti. Deselezionare Etichette in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising.
Ignorare le nuove etichette e gli aggiornamenti alle etichette esistenti. Deselezionare Etichette in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising e Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Nota

Si tenga presente che se si rimuovono le etichette in Google Ads e quindi si seleziona Etichette in Aggiornamenti agli elementi esistenti, tali etichette verranno eliminate durante l'importazione.

Feed dello strumento di personalizzazione annuncioexpando image
Elementi Importati da Google Ads Aggiornati durante la nuova importazione
Nome del feed segno di spunta verde segno di spunta verde
Attributo feed (nome e tipo) segno di spunta verde segno di spunta verde
Nota

I feed dello strumento di personalizzazione possono essere importati solo a livello di account, non a livello di campagna o di gruppo di annunci.

Estensioni annuncio importate per le campagne di ricerca

Estensioni app a livello di accountexpando image
  • Piattaforma app
  • App store ID
  • Versione app
  • Testo visualizzato
  • URL di destinazione
  • Preferenza dispositivo
  • Pianificazione
Estensioni immagine a livello di accountexpando image
  • Data finale
  • Elementi multimediali
  • Pianificazione
  • Data di inizio
Estensioni promozione a livello di accountexpando image
  • Codice valuta
  • Modificatore di sconto
  • Suffisso URL finale
  • Lingua
  • Importo sconto
  • Occasione
  • Ordini superiori all'importo
  • Percentuale di sconto
  • Codici di promozione
  • Elemento promozione
  • Data di fine promozione
  • Data di inizio promozione
Estensioni app a livello di campagnaexpando image
  • Piattaforma app
  • App store ID
  • Versione app
  • Testo visualizzato
  • URL di destinazione
  • Preferenza dispositivo
  • Pianificazione
Estensioni chiamata a livello di campagnaexpando image
  • Nome campagna
  • Numero di telefono
  • Codice paese/area geografica
  • Solo chiamata
  • Monitoraggio delle chiamate abilitato
  • Richiedono numero verde di monitoraggio
  • Preferenza dispositivo
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni callout a livello di campagnaexpando image
  • Nome campagna
  • Testo
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni immagine a livello di campagnaexpando image
  • Data finale
  • Elementi multimediali
  • Pianificazione
  • Data di inizio
Estensioni località a livello di campagnaexpando image
  • Nome campagna
  • Nome dell'azienda
  • Indirizzo
  • Indirizzo 2
  • Nome città
  • Codice provincia
  • Codice postale
  • Codice paese/area geografica
  • Numero di telefono
  • Latitudine
  • Longitudine
  • Icona della mappa:
    Viene impostato su stringa vuota durante l'importazione.
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni prezzo a livello di campagnaexpando image
  • Nome campagna
  • Tipo di feed prezzo
  • Qualificatore prezzo
  • Lingua
  • Valuta
  • Intestazioni di elemento: vengono importate fino alle prime 8.
  • Descrizioni degli elementi: vengono importati fino ai primi 8 elementi.
  • Prezzi degli articoli: vengono importati fino ai primi 8.
  • URL finali dell'elemento: vengono importati fino ai primi 8.
  • URL finali per dispositivi mobili dell'elemento: vengono importati fino ai primi 8.
  • Parametri personalizzati
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni promozione a livello di campagnaexpando image
  • Codice valuta
  • Modificatore di sconto
  • Suffisso URL finale
  • Lingua
  • Importo sconto
  • Occasione
  • Ordini superiori all'importo
  • Percentuale di sconto
  • Codici di promozione
  • Elemento promozione
  • Data di fine promozione
  • Data di inizio promozione
Estensioni sitelink a livello di campagnaexpando image
  • Nome campagna
  • Testo visualizzato
  • Description1
  • Description2
  • Preferenza dispositivo
  • URL finale
  • URL finale mobile
  • Modello monitoraggio
  • Parametri personalizzati: vengono importati fino ai primi 3.
  • Data inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni frammento di codice strutturato a livello di campagnaexpando image
  • Nome campagna
  • Intestazione
  • Valori
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni app a livello di gruppo di annunciexpando image
  • Piattaforma app
  • App store ID
  • Versione app
  • Testo visualizzato
  • URL di destinazione
  • Preferenza dispositivo
  • Pianificazione
Estensioni callout a livello di gruppo di annunciexpando image
  • Nome campagna
  • Nome gruppo di annunci
  • Testo
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni immagine a livello di gruppo di annunciexpando image
  • Data finale
  • Elementi multimediali
  • Pianificazione
  • Data di inizio
Estensioni promozione a livello di gruppo di annunciexpando image
  • Codice valuta
  • Modificatore di sconto
  • Suffisso URL finale
  • Lingua
  • Importo sconto
  • Occasione
  • Ordini superiori all'importo
  • Percentuale di sconto
  • Codici di promozione
  • Elemento promozione
  • Data di fine promozione
  • Data di inizio promozione
Estensioni sitelink a livello di gruppo di annunciexpando image
  • Nome campagna
  • Nome gruppo di annunci
  • Testo visualizzato
  • Description1
  • Description2
  • Preferenza dispositivo
  • URL finale
  • URL finale mobile
  • Modello monitoraggio
  • Parametri personalizzati
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione
Estensioni frammento di codice strutturato a livello di gruppo di annunciexpando image
  • Nome campagna
  • Nome gruppo di annunci
  • Intestazione
  • Valori
  • Data di inizio
  • Data di fine
  • Pianificazione

Scegliendo l'opzione di importazione appropriata, è possibile determinare quali elementi vengono importati in Microsoft Advertising per la prima volta, quali vengono aggiornati da un'importazione precedente e quali vengono lasciati invariati. Di seguito vengono illustrati gli obiettivi dell'importazione e le opzioni che è necessario scegliere per raggiungerli.

Qual è l'obiettivo dell'importazione? Quali opzioni di importazione è necessario scegliere?
Importare le nuove estensioni annuncio e aggiornare quelle esistenti. Selezionare Estensioni annuncio in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising e Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Importare le nuove estensioni annuncio e ignorare l'aggiornamento di quelle esistenti. Selezionare Estensioni annuncio in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising. Deselezionare Estensioni annuncio in Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Ignorare le nuove estensioni annuncio e importare gli aggiornamenti alle etichette esistenti. Selezionare Estensioni annuncio in Aggiornamenti agli elementi esistenti. Deselezionare Estensioni annuncio in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising.
Ignorare le nuove estensioni annuncio e gli aggiornamenti alle estensioni annuncio esistenti. Deselezionare Estensioni annuncio in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising e Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Note
  • Si tenga presente che un aggiornamento della pianificazione in Google Ads viene gestito in modo analogo all'eliminazione della pianificazione precedente e all'aggiunta di una nuova pianificazione. Se si selezionano le estensioni annuncio in Aggiornamenti agli elementi esistenti e se una pianificazione viene aggiornata o rimossa in Google Ads, tali pianificazioni verranno eliminate da Microsoft Advertising durante l'importazione.
  • Si tenga presente che le estensioni annuncio rimosse in Google Ads durante un'importazione non vengono eliminate in Microsoft Advertising.

Targeting ed esclusioni importate per le campagne

Pianificazione annuncio della campagnaexpando image
  • Dall'ora
  • Dai minuti
  • All'ora
  • Ai minuti
  • Rettifica offerta:
    In un intervallo pari: Da -90% a + 900%
Parole chiave negative dei gruppi di annunci e delle campagneexpando image
  • Tipo di corrispondenza:
    La corrispondenza generica verrà importata come corrispondenza a frase.
  • Testo parola chiave
Esclusioni di siti Web dei gruppi di annunci e delle campagneexpando image
  • Esclusioni di posizionamenti campagna:
    Per importare esclusioni di posizionamenti campagna da Google Ads, selezionare Esclusioni siti Web in Opzioni di importazione avanzate.
Target località campagnaexpando image
  • Luogo:
    Se non è stato possibile mappare la località di Google Ads, viene utilizzata la località padre e viene visualizzato un avviso durante l'importazione. Se non è presente alcuna località padre, viene visualizzato un messaggio di errore durante l'importazione.
  • Rettifica offerta
Target dispositivo della campagnaexpando image
Dispositivi mobili e tablet
  • Rettifica offerta:
    Google Ads consente da -100% a +900%. Microsoft Advertising consente da -100% a + +900% e -100% indica il rifiuto esplicito.
Target località negativa campagnaexpando image
  • Posizione
    Se non è stato possibile mappare la località di Google Ads, viene visualizzato un messaggio di errore durante l'importazione.
Target raggio campagnaexpando image
  • Località raggio

Scegliendo l'opzione di importazione appropriata, è possibile determinare quali elementi vengono importati in Microsoft Advertising per la prima volta, quali vengono aggiornati da un'importazione precedente e quali vengono lasciati invariati. Di seguito vengono illustrati gli obiettivi dell'importazione e le opzioni che è necessario scegliere per raggiungerli.

Qual è l'obiettivo dell'importazione? Quali opzioni di importazione è necessario scegliere?
Importare i nuovi target di campagna e gruppo di annunci e aggiornare i target esistenti. Selezionare Targeting in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising e Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Importare i nuovi target di campagna e gruppo di annunci e ignorare gli aggiornamenti dei target esistenti. Selezionare Targeting in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising. Deselezionare Targeting in Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Ignorare i nuovi target di campagna e gruppo di annunci e importare gli aggiornamenti dei target esistenti. Selezionare Targeting under Aggiornamenti agli elementi esistenti. Deselezionare ..Targeting in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising.
Ignorare i nuovi target di campagna e gruppo di annunci e gli aggiornamenti dei target esistenti. Deselezionare Targeting in Elementi non precedentemente importati in Microsoft Advertising e Aggiornamenti agli elementi esistenti.
Nota

Si tenga presente che un aggiornamento in Google Ads viene gestito come l'eliminazione del target precedente e l'aggiunta di un nuovo target. Se si seleziona Targeting in Aggiornamenti agli elementi esistenti e se i target vengono aggiornati o rimossi in Google Ads, tali target verranno eliminati da Microsoft Advertising durante l'importazione.

Entità principali importate per Campagne di Microsoft Shopping

Partizione prodotto gruppo di annunciexpando image
  • Nome campagna
  • Nome gruppo di annunci
  • Stato
  • È escluso
  • ID nodo padre
  • Condizione prodotto
  • Valore prodotto
  • Offerta
  • Modello monitoraggio
  • Parametri personalizzati
Criterio campagna ambito prodottoexpando image
  • Nome campagna
  • Condizione prodotto 1
  • Valore prodotto 1
  • Condizione prodotto 2
  • Valore prodotto 2
  • Condizione prodotto 3
  • Valore prodotto 3
  • Condizione prodotto 4
  • Valore prodotto 4
  • Condizione prodotto 5
  • Valore prodotto 5
  • Condizione prodotto 6
  • Valore prodotto 6
  • Condizione prodotto 7
  • Valore prodotto 7

Importazione delle campagne Performance Max

Quando si importano le Google Ads campagne Performance Max, verranno automaticamente abbinate a campagne acquisti intelligenti o campagne di ricerca. Questo dipende dal fatto che sia stato incluso o meno un account Merchant Center durante la creazione della campagna Google Ads. Con un account Merchant Center importeremo le campagne Performance Max come campagne acquisti intelligenti e, senza un account Merchant Center, le importeremo come campagne di ricerca.

Microsoft Advertising corrisponde alla maggior parte degli elementi delle campagne Performance Max Google Ads. Esistono tuttavia alcune differenze che è possibile esaminare nella tabella seguente:

Google Ads Microsoft Advertising: campagne acquisti intelligenti Microsoft Advertising: campagne di ricerca
Gruppi di asset Gruppi di annunci Gruppi di annunci dinamici
Gruppi di asset—Asset:
  • Asset immagine
  • Risorse di testo
  • Risorse video
Le risorse non verranno ancora importate. Non preoccuparti di importare—per questi elementi sarà presto disponibile. Gli annunci illustrati verranno importati come annunci multimediali e gli annunci di testo verranno importati come annunci di ricerca dinamici.
Gli annunci video non verranno ancora importati. Nessuna preoccupazione—l'importazione per questo elemento sarà presto disponibile.
Segnali del gruppo di destinatari I segnali del gruppo di destinatari non verranno ancora importati. Nessuna preoccupazione—l'importazione per questo elemento sarà presto disponibile. I segnali del gruppo di destinatari non verranno ancora importati. Nessuna preoccupazione—l'importazione per questo elemento sarà presto disponibile.
Strategia offerta:
  • Ottimizzare le conversioni con CPA target come facoltativo
  • Massimizzare il valore di conversione con il ROAS target

Altre informazioni sulle strategie di offerta

Le conversioni Max non verranno ancora importate. Nessuna preoccupazione—l'importazione per questo elemento sarà presto disponibile.

Nota: verranno importati i valori di conversione massimi.

Supportiamo tutte le strategie di offerta, ad eccezione del valore di conversione massimo.

Il—valore di conversione massimo verrà importato come ROAS target con un valore predefinito del 150%.

Espansione dell'URL finale Le espansioni degli URL finali non verranno ancora importate. Nessuna preoccupazione—l'importazione per questo elemento sarà presto disponibile. Useremo il target automatico per coprire l'espansione finale dell'URL.
Elenco dei gruppi Gruppi di prodotti Non applicabile

See more videos...